mercoledì, settembre 17, 2014

TOSCANA E PINOCCHIO



Il quilting day della Toscana è finito da due giorni ed è stato bello ritrovarsi insieme e chiacchierare e chiacchierare. C' erano i quilt, le stoffe, gli amici, il nuovo stendardo della Toscana, gli ulivi del gemellaggio con la Liguria e PINOCCHIO
Si, si PINOCCHIO il famoso burattino, lui e la sua favola sono diventato un quilt che sarà donato ad una associazione di bimbi disabili.
Adriana e le sue socie, partendo dal libro illustrato da Nicoletta Costa, sono riuscite a creare un quilt interattivo che attraverso più di 40 tavole, assemblate dalle socie toscane e quiltate da Rita Frizzera, divertirà e aiuterà i bimbi dell'Associazione Dynamo Camp nei loro giochi.
Qui sotto trovate un po' di foto della giornata. Ciao e grazie a tutti.


un bellissimo viale ombreggiato da pini marini ci introduceva al quilting day

il nuovo stendardo della Toscana, lateralmente saranno aggiunte altre città

il nostro segretario Antonio
Adriana presenta gli ulivi del gemellaggio con la Liguria



e poi arriva lui - Pinocchio
il responsabile della Associazione Dynamo Camp, felicissimo, lo osserva 

e qui inizia la storia di una favola famosa realizzata in stoffa dalle socie della Toscana
quiltata da Rita

e ammirata da tutti








e super fotografata



martedì, luglio 15, 2014

TUTORIAL 1 - SOLO PER SETA


Il primo tutorial di Mirella per colorare la stoffa è semplicissimo, per realizzarlo serve un materiale molto importante: IL SOLE.

MATERIALE:
bacinella con acqua - base ricoperta di plastica sulla quale lavorare - una stoffa di seta naturale (non sintetica) della grandezza che desiderate - colori per seta - due o tre monetine ( uno o due centesimi) sale grosso - sole - ferro da stiro.

bagnare la stoffa nell'acqua e strizzarla 
inserire due o più monetine fermandole con gli elastici
il numero dipende dalla grandezza della stoffa
dopo aver scelto due o tre colori che preferite
fate scendere come volete alcune gocce a vostro piacimento sulla stoffa 
infine lasciare cadere qui e là un pugnetto di sale grosso
quando tutto sarà finito mettere la stoffa appoggiata sulla base al sole

quando sarà asciutta stirate bene da una parte e dall'altra per fissare il colore

Il risultato sarà bellissimo, dove avrete inserito le monetine si saranno formati dei raggi, e dopo averlo stirato anche se lo bagnerete non succederà nulla. 
Mi dispiace che la foto delle gocce di colore che scendono è un po' mossa ma l'ho messa per farvi capire meglio. Fate la prova con un pezzo di seta piccolo e poi vi lancerete.

giovedì, luglio 10, 2014

QD VALLE D' AOSTA 2014

Il tempo era brutto brutto, pioveva e faceva freddo ma tutte le signore arrivate in Valpelline per il quilting day, il freddo non l'hanno proprio sentito, erano troppo impegnate a lavorare.
Qui potete vedere alcuni momenti della giornata organizzata da Mirella col suo gruppo.
Tutto è stato come ci aspettavamo, tante amiche, tanti quilt, due nuovi tutorial, buona cucina, torneo di pallet patch per gli uomini, tanti trucchetti e suggerimenti di cucito, il sindaco che ci viene a trovare e a salutare, le solite fortunate che vincono, lo show and tell e poi alla fine ha voluto partecipare anche il sole che durante il pomeriggio si è fatto vedere attraverso le nuvole.
Insomma una certezza alla quale siamo abituate da sette anni e che speriamo continui ancora a lungo.

Tra qualche giorno e vi posto i due tutorial e lo show and tell.


nonostante il tempo brutto


Mirella ha presentato il QD 2014

a tutte le partecipanti

presentati i progetti

tutte la lavoro








la partita di pallet patch

lui ha vinto

ultime rifiniture

il saluto del sindaco

la solita vincitrice, non dico il cognome ma solo il nome...Luisa

Arrivederci a lunedì con i tutorial.

lunedì, giugno 09, 2014

DIETRO UN QUILT


Vi sarà capitato, così come è capitato a me, di vedere un quilt, di fermarvi davanti per guardarlo bene e ammirarlo e poi di chiedervi "chissà da dove è venuta l'idea" oppure chissà perché la quilter l'ha fatto così.
Durante il quilting day di Laveno abbiamo cercato di capire il metodo di lavoro di tre quilter e di tre quilt che conoscevamo già ma dei quali a parte il titolo non sapevamo nulla.
Le tre creative hanno iniziato con il patchwork tradizionale, da autodidatte, e successivamente negli anni hanno frequentato diversi corsi in Italia e all'estero.
It happened for sure to you, as it always happens to me, to stop in front of a quilt and start looking at it in detail. Admiring how it has been done and asking yourself where the "idea" came from or maybe "why that quilter made it in that way".
During Laveno Quilting Day we tried to understand the method of three quilters and three quilts we had already seen and heard the title, but never knew anything about them.
The three creatives started with self-taught traditional patchwork and then attended during the years several courses around Italy and abroad.

Mariangela Tenni ha presentato il suo "Bacio di Klimt" che è nato dalla grande passione per l'arte e in modo particolare per Klimt.
Spinta appunto da questa passione ha riprodotto numerosi quadri dell'artista, tingendo le stoffe, ricercando materiali che facessero risaltare anche i più piccoli particolari e sottolineando le varie sfumature con l'utilizzo della cucitura libera e il free-motion aiutata da filati particolari che acquista nelle varie fiere che visita.
Lei che vive in un'incantevole cittadina tra le montagne dell'Alta Valtellina ha superato lo scoglio di non avere negozi del settore a portata di mano costruendosi pezzo per pezzo il materiale necessario.
Ha partecipato a diversi concorsi vincendone alcuni e classificandosi sempre tra i primi posti.
Mariangela Tenni introduced to us her "Kiss by Klimt", which came from her passion for art and in particular for Klimt works.
She reproduced a number of paintings by the artist, by colouring fabrics, looking for materials able to enhance the smallest details and underlining different shades by using free sewing and free-motion technique. She uses very different threads she gets from the fairs she goes to.
This woman, who lives in an enchanted village among the mountains of Alta Valtellina, was able to overcame the problem of not having a patchwork shop close to her by producing herself what she needed. 
Mariangela is also well-known for her coats and sport clothes sewn by using old jeans.
She took part into several contests winning some of them and always arriving among first positions.


Il bacio - Mariangela Tenni
particolare
particolare

Mirella Todeschi invece ci ha fatto capire che i suoi quilt sono il risultato di una emozione positiva o negativa che prova, che sente, che fa propria e che fissa utilizzando due sue passioni: la pittura e il patchwork. Durante la presentazione del suo quilt "ma Vallee 15 octobre 2000" vi assicuro che nonostante in sala ci fossero circa 90 quilters, ad un certo punto il silenzio era sovrano, si sentiva solo la sua voce e io penso che le persone presenti erano con l'immaginazione sul luogo e sul momento che descriveva Mirella.
È un quilt con tante sfumatura di grigio e nero, il grigio e il nero delle nuvole e delle acque che hanno circondato lei e suo marito mentre si trovavano nella loro casa durante l'alluvione del 2000 in Val d'Aosta.
Anche lei abitando in alta montagna e non avendo materiali commerciali a disposizione, si è tinta le stoffe, poi ha dipinto alcuni particolari e ha reso tutto molto intenso lavorando con cuciture libere che hanno messo in risalto la luce o la cupezza della situazione.
Mirella gioca anche col sole e lo usa per creare stoffe colorate con disegni unici.
Mirella Todeschi explained us that her quilts come from positive or negative emotions she feels and turns real by using her two passions: paintings and patchwork.
While she was introducing her work "ma Vallee 15 octobre 2000", even if there were about 90 quilters in the room, everyone was silent, you could only hear her voice and I think evey person imagined to be in the place and moment Mirella was describing.
This quilt has many shades of grey and black. Grey and black of the clouds and water surrounding Mirella and her husband while they were in their home during the flood in Val d'Aosta in 2000.
She also lives among the mountains and doesn't have many commercial materials nearby, thus she dyed fabrics, painted some details and made everything real intense by using free sewing technique. This enhanced the light and the darkness of that moment.
Mirella also plays with the sun and uses it to colour fabrics and give them a unique design.

"ma Vallee 15 octobre 2000" (l'alluvione del 2000) - Mirella Todeschi
particolare




Teresa Gai ci ha parlato delle due fasi che hanno caratterizzato la sua vita da artista di patch.
Anche lei ha iniziato con il patchwork tradizionale che non riusciva a lasciare libero dalle sue contaminazioni artistiche. Nei suoi quilt spruzzava sempre qualche macchia con i colori per la stoffa oppure inseriva un particolare diverso come se già allora volesse uscire dal tradizionale. 
Durante la sua partecipazione al concorso di Modena "giochi di luci e ombre" organizzato da Quilt Italia nel 2004, vinse una taglia e cuci e da quel momento il suo stile è cambiato. Strisce di stoffe e colori unite con la taglia e cuci sono entrate in lei e hanno riempito la sua casa. Strisce di diverse misure e con stoffe di stili differenti che acquista sulle bancarelle e poi usa per creare i suoi quilts che personalizza aggiungendo colori e tulle e che ultimamente quilta a mano mettendo in contrapposizione le cuciture meccaniche della taglia e cuci con i punti regolari e morbidi del trapunto a mano.
Teresa Gai told us about two phases of the life as a patch-artist.
She started with traditional patchwork she couldn't stop "contaminating" with her artistic influences. She always splashed some spots of colour or introduced a different detail, as she was trying to get out of tradition.
She won a "taglia e cuci" (cutting and sewing machine) during the competition "Games of lights and shadows" in Modena, organized by Quilt Italia in 2004. Since that moment her style completely changed. Strips of fabrics and colours united by the machine came into her life and filled up her home. Strips of differente sizes, with fabrics she buys at stands and then uses to create her quilts. She then gives a touch of personality adding colour and tulle. Recently she opposes the mechanical stitches with the regular and soft handmade ones.

Gold and Blood - Teresa Gai

Summerday - Summernight - Teresa Gai






lunedì, giugno 02, 2014

LA CRONACA DI UN QUILTING DAY --- THE CHRONICLE OF A QUILTING DAY



La cronaca di un quilting day è lunga, ricca di incontri e di momenti di scambio di idee, servono parecchi mesi per organizzare tutto nel modo migliore io cercherò di raccontarvi la storia del Quilting day del Lago Maggiore in breve.
Durante l'ultima assemblea di Quilt Italia a Pesaro, Francesca Miglierina dice "in Lombardia non abbiamo la delegata e allora il quilting day lo organizzo io, se volete darmi una mano lo facciamo".
Per chi non la conosce, Francesca è un vulcano e quello che pensa poi realizza.
Dopo pochi giorni ci comunica che aveva trovato la sede e il 15 febbraio andiamo tutte insieme a Villa Frascoli di Laveno Mombello.
The chronicle of a quilting day is long and rich of meetings and moments during which ideas can be exchanged. It takes countless months to organize everything in the best way. I'll try to tell you shortly the story of The Quilting Day of Lake Maggiore.
During last meeting if Quilt Italia i. pesaro, Fracesca Miglierina said "we don't have a REPRESENTATIVE for Lombardia, thus I will organize the quilting day, if you want to help me we can do it."
For those who don't know Francesca, let me tell you she is a ball of fire and she realizes everything she thinks about.
After a few days she told us she found the place and on the 15th February we all went to Villa Fascoli in Laveno Mombello.


Dall'alto il paesaggio era magnifico, dominavamo tutto il golfo di Laveno e la villa era stupenda.
Dopo esserci guardate attorno non c'era altro da fare che dire di si e poi davanti ad un buon caffè decidere che c'erano alcuni vocaboli che dovevano caratterizzare l'incontro del 1° giugno. 
Eravamo in 12 ma subito ci siamo trovate d'accordo su queste parole:
OMAGGIO - rendere omaggio alla dimora che ci avrebbe ospitato realizzando due blocchi utilizzando i bassorilievi che ci offriva la villa
COLLABORAZIONE - realizzare un quilt in comune con una finalità benefica
COLLEGAMENTO - realizzare un quilt che unisse il patchwork tradizionale al patchwork contemporaneo
CONDIVISIONE - invitare tre quilters che condividessero con noi il loro metodo di lavoro
e su questi punti abbiamo lavorato per alcuni mesi.
From above the landscape looked amazing, we dominated the whole Gulf of Laveno and the Villa was so beautiful.
After looking around we could just say YES! and then sit in front of a tasty coffee and decide that there were some words that should have caracterized the meeting of the 1st June.
There was 12 of us but immediately we all agreed on these words:
HOMAGE - give homage to the Villa by realizing two blocks using low reliefs of the place
COLLABORATION - realize a quilt together to be given for charity
CONNECTION - realize a quilt connecting traditional and contemporary patchwork
SHARING - invite 3 quilters who shared with us their method 
And we worked on these points for some months.





Abbiamo fotografato e realizzato le mascherine e le serigrafie dei bassorilievi per i blocchi in applique e per i blocchi con la stampa, tagliato le stoffe, costruito i gadgets, deciso il pranzo, deciso il coinvolgimento della cittadina che ci ospitava.
Il momento più bello è stato quello dell'invito alle tre quilters che ci avrebbero intrattenuto con le loro tecniche.
La loro risposta è stata subito "SI" e questo ci ha molto entusiasmato. Mariangela Tenni, Mirella Todeschi e Teresa Gai avrebbero vivacizzato ed emozionato il nostro pomeriggio. 
We took pictures and then realized masks and screen-printing of the low-reliefs for the applique and printed blocks, we cut fabrics, built gadgets, decided about lunch, dediced the involvement of the town hosting us.
The most beautiful moment was the invitation of the 3 quilters who should have entertained us with their techniques.
They answered YES immediately and this excited us a lot. Mariangela Tenni, Mirella Todeschi and Teresa Gai would have juiced up and emotioned put afternoon.





Ieri era il 1° giugno ed era il giorno tanto atteso.
La partecipazione è stata numerosa, la voglia di cucire e di stampare molto vivace, il pranzo ottimo e il pomeriggio con le tre quilters molto interessante ed emozionante.
Qui sotto un po' di foto e grazie a tutti.
Yesterday was the 1st June and was the long-waited day.
A lot of people took part, the will to sew and print was huge, lunch was tasty and the afternoon with the 3 quilters so interesting and exciting. 
Below some pictures and thanks to everybody.