mercoledì, marzo 16, 2011

LA FESTA DEL TRICOLORE --- THE ITALIAN FLAG CELEBRATION



"La festa dei 150 anni del Tricolore".
L'Italia è in festa, sui palazzi istituzionali e sulle case private sventolano tante bandiere bianche, rosse e verdi e ieri camminando in una via del centro e vedendo tutte queste bandiere mi sono fatta questa domanda.
"QUANDO HO CAPITO CHE QUESTI TRE COLORI ERANO LA MIA BANDIERA?"
Ci ho pensato un po' ritornando indietro nel tempo e alla fine ho deciso che il mio primo ricordo risale a 55 anni orsono quando bambina di sei anni andavo in colonia al mare e tutte le mattine prima della colazione ci mettevano in fila attorno ad un pennone e si faceva l'alzabandiera cantando "Fratelli d'Italia". 
Non mi piaceva quella cerimonia perchè ero piccola e potevo solo guardare e non girare la corda che faceva salire il Tricolore.
Mi dicevano "lo farai quando sarai più grande" ma quando sono diventata grande, lo facevano sempre i maschi.



Tornata a casa ho rivolto la stessa domanda ad alcuni parenti e amici e naturalmente le risposte sono state diverse ma simili secondo l'età delle persone che hanno risposto.

I più giovani mi hanno risposto alla scuola elementare.
Andando in su con l'età hanno legato la consapevolezza del Tricolore a qualche vittoria sportiva e in particolare ai mondiali di calcio.
Poi sempre salendo con gli anni le risposte si sono riferite alla "Festa del 4 Novembre" perchè a scuola regalavano una bandierina ad ogni bambino.

Le quattro risposte che mi sono piaciute di più sono state queste......

1)A cinque anni (ora 30) vedevo i cartoni animati coi robots giapponesi e c'era sempre la loro bandiera e allora sono andato a cercare come era la mia e ho visto che aveva tre colori e non due e mi è sembrata più bella.

2)A nove anni (ora 59) con la scuola sono andata a Torino per il Centenario della Bandiera, ho visto un progetto di treno su monorotaia e ci hanno fatto vedere un film in cinemascope e poi cantare l'Inno di Mameli e ogni bambino sventolava la bandierina e l'Italia mi è sembrata forte e potente.

3 )Mi ricordo benissimo che a tre anni (ora 66) andavo all'asilo e quando moriva qualche persona ricca ci vestivano tutti nello stesso modo e ci portavano al funerale e dovevamo camminare adagio dietro la bandiera e me la ricordo ancora adesso, in alto aveva un fiocco nero di velluto.

4)Non ho mai avuto la consapevolezza della Bandiera ma da un po' di anni (ora 60) VIVO LA BANDIERA PERCHE' MI SENTO ITALIANA.

Ora rivolgo a voi la domanda "QUANDO AVETE CAPITO CHE QUESTI TRE COLORI ERANO LA VOSTRA BANDIERA?" quando vi siete accorti (al di fuori della politica) che c'è una Bandiera uguale per tutti noi Italiani.




"The 150 years Italian flag celebration"






Italy is celebrating, on the institutional palaces and on the houses there are waving white, red and green flags. And yesterday, while I was walking in the centre, I saw all these flags and I asked myself:
'WHEN DID I UNDERSTAND THAT THOSE THREE COLOURS WERE MY FLAG?'
I thought about that, going back in my memories, and I found out that my first memory dates 55 years ago. I was 6 years old and I used to go to the summer camp to the seaside. Every morning before breakfast they made us stand around a mast, run the flag up and sing 'Fratelli d'Italia' (the Italian anthem.
I didn't like that ceremony because I was little and I could just stay there and see without pulling the rope of the flag.
The y used to tell me 'You'll do it when you'll be older', but when I grew up it was always the boys doing it. So I've never really run up the flag on the mast.
When I came back yesterday, I've asked some relatives and friends the same question, and of course the answers were different but similar at the same time, depending on the age of the person.

The youngest told me at elementary school.
Going up with the age, they told me that the awareness of the Italian flag was related to some sport competitions that had been won, especially football world cup.
Going up a bit more, the answers referred to '4th November celebration', because they used to receive a small flag as a gift at school.

The four answers I like the most are...

1)When I was 5 (now 30) I used to watch cartoons with Japanese robot and there was always their flag. So I looked up how mine was like and I saw that it had three colours and not two.

2)When I was 9 (now 59) I went to Turin with my class. We went fot the 100th Anniversary of the flag. I saw the project of a monorail train, watched a movie in CinemaScope, sang the Italian anthem and every child was waving a small flag.

3) I remember exactly when I was 3 years old (now 66), I used to go to the kindergarten and every time a rich person died, they made us dress in the same way, brought us to the funeral, we had to walk slowly following the flag. And I still remember it, made of velvet and on the top there was a big black bow.

4) I've never had the awareness of the flag but in the last years (now 60) I'VE BEEN LIVING THE FLAG BECAUSE I FEEL ITALIAN.

Now I'd like to ask you the same question 'WHEN DID YOU UNDERSTAND THAT THESE THREE COLOURS WERE YOUR FLAG?', when did you realise (without considering Politics) that there is a Flag... equal for all Italians?



9 commenti:

Gunnels blog ha detto...

Very nice!

ziakittina ha detto...

Quando ero alle elementari(oggi 53)in fondo all'atlante c'erano due pagine di bandierine di tutti gli stati del mondo e mi sono accorta che altre nazioni avevano i nostri stessi colori magari messi in modo diverso.Ho sempre pensato che ci avevano copiato perchè la nostra bandiera era la più bella.Ma ve la ricordate Nannarella che cantava 'O surdate 'nnammurate' vestita col tricolore?Era stupenda.

lorettamochiaspri ha detto...

Sicuramente all'asilo (64),ho un album con una pagina piena del nostro bellissimo tricolore! Vi ricordate,ci facevano punteggiare il contorno di alcune figure(antico ma non troppo)metodo al posto delle forbici.....festa nazionale...tricolore che "avvolge "i nostri eroi....Festival di Sanremo...Benigni ...orgoglio di essere ITALIANA!!!!!

Lorenza ha detto...

Onestamente non ricordo,è una di quelle cose che credi di aver sempre saputo, se devo fissare un'immagine: in prima elementare (ho 58 anni)avevo l'abecedario illustrato (quello con la lettera scritta in corsivo e stampatello, maiuscolo e minuscolo) allegato al libro di lettura e alla lettera B c'era la nostra bandiera.Ciao

marisa ha detto...

Ci devo pensare.....

Paola ha detto...

In colonia quando si faceva l'alza bandiera e la maina bandiera . A me piacevano questi momenti perchè erano legati a quelli immediatamente successivi: si andava a fare colazione e poi al mare dopo l'alza bandiera , mentre la sera era quasi l'ora di cena e subito dopo quella del riposo .

Buona giornata , oggi tutta italiana!
Ciao
Ciao

Anonimo ha detto...

anch'io, come Lorenza(59 anni) ricordo la B di bandiera...
ho usato la stessa immagine anche per insegnare ai miei figli(oggi giovani uomini)le prime lettere dell'alfabeto. Spero che loro possano custodire questo ricordo e donarlo ai loro bambini.
grazie.
emilia

PAOLA ha detto...

Ho sempre saputo cosa fosse la bandiera, quali fossero i suoi colori e i sacrifici legati ad essa. Sin da quando avevo 3-4 anni, mio nonno ci raccontava della guerra combattuta, tanti episodi drastici, eppure raccontati con tanto fervore. Ci ha insegnato tutte le canzoni patriotiche. Ci ha insegnato ad amare quella bandiera. In tutte le sue onoreficienze appese al muro c'erano sempre i colori della bandiera. Grazie nonno, grazie a tutti i nonni e Viva L'italia.

minni ha detto...

Fino a non molto tempo fa ho considerato poco la bandiera, giusto quando la vedevo sui pennoni il 25 aprile o per altre commemorazioni, la rispolveravo e sentivo in occasione di eventi calcistici internazionali quando tutti ci si sente "italiani". Ma ultimamente andando spesso in Svizzera mi faceva specie vedere che moltissime case avevano sempre esposta la bandiera, tanti col pennone in giardino e che per le festività loro era un tripudio di rosso bianco. E con mio marito ci siamo detti perchè anche da noi non poteva essere così e ci siamo "impegnati" a considerare il tricolare come qualcosa davvero nostro e a viverlo proprio da Italiani! E con grande piacere adesso sventola sul mio balcone, e ne sono orgogliosa.
Cambiando discorso, domani ci sarò anch'io, spero di vederti, io sono lì dal mattino per un corso ma poi ritorno nel pome.
Un abbraccione
Rosy